Monday, June 12, 2006

crostata con crema di granadilla



La granadilla, assieme al frutto della passione o marajuyà, è uno dei frutti commestibili della passiflora, una bellissima pianta rampicante. La granadilla ha bel colore verde dorato bordato di rosa, mentre, il frutto della passione è più giallino e di sapore agridolce. I frutti che ci arrivano, vengono dal Brasile, maggior produttore, seguito dalla Colombia, e dall'Africa. La granadilla è ricca in provitamina A o betacarotene e vitamina C, e contiene molta fibbra.

Questa volta, per la pasta frolla, ho utilizzato lo zucchero a velo, invece di quello semolato, come suggerito da jamie e ne è venuta fuori una base molto croccante.

Per la base:

burro 125 gr

zucchero a velo 100 gr

farina 225 gr

tuorli d'uovo 2

la buccia di 1 limone e 2 cucchiai d'acqua

Per la crema:

tuorli d'uovo 6

zucchero 3 cucchiai

granadilla o frutto della passione 4

panna 600 ml

zucchero di canna 2 cucchiai

Per la base: lasciar ammormidire il burro per 20 minuti fuori dal frigo, aggiungere lo zucchero e molto velocemente lavorarlo aggiungendo la farina e la buccia di limone. Aggiungere i tuorli e l'acqua.Formare una palla ed avvolgerla nella pellicola trasparente. Lasciarla nel frigo per 1 ora. Stendere la pasta frolla con il matterello e metterla in uno stampo previamente imburrato ed infarinato. Cuocere ricoperta di carta vegetale e fagioli secchi per 20 minuti a 180 ºC, ed altri 20 minuti eleminando i fagioli e la carta.

Per la crema: sbattere i turoli con lo zucchero, intanto mettere la panna in un pentolino e portarla ad ebollizione.Aggiungere la panna alla crema d'uovo, mescolare bene e riversare il tutto nel pentolino. Continuare la cottura per 8 mnuti circa, senza smettere di mescolare, fino a quando non abbia raggiunto una consistenza cremosa.

Con un cucchiaio togliere la polpa alla granadilla e versarla alla crema ormai fredda. Riempire la crostata e far rapprendere in frigo per 3 ore o meglio per tutta la notte. Almeno 1 ora prima di servirla, cospargerla con zucchero di canna e metterla sotto il grill caldo affinchè caramellizzi (quando inizia a fare le bollicine). Rimettere in frigo e farla raffreddare per 20 minuti.

5 comments:

Dolci Ricette said...

mmm ha un bell'aspetto...proverò sicuramente!! :))

campo di fragole said...

Grazie per la visita!:)) Bello il tuo blog color seppia!

cat said...

come resistere a un campo di fragole! e che ricette, bello bello mi piace molto, saluti golosi cat

campo di fragole said...

Saluti golosi a te Cat! Ma lo sai che io sono una ex (ahimè) progettista di giardini? :P

Anonymous said...

La ringrazio per Blog intiresny