Monday, July 07, 2008

Gelo di Mellone



Il Gelo di anguria e' un tipico dolce delle estati palermitane. Nel dialetto locale e' conosciuto anche come Gelo di Mellone rosso. Una volta era considerato piu' un dolce per i poveri per poi essere rivalutato ed entrare a far parte della pasticceria tipica siciliana.


E' un dolce semplice nell'esecuzione ma dall'effetto cromatico strabiliante.


Si serve freddo semplicemente in coppe o puo' essere utilizzato per farcire un guscio di crostata gia' cotta in bianco. Per questioni di temperature io mi sono fermata alla gelatina ma sono sicura che la crostata e' una maniera gustosissima per utilizzare il Gelo di Mellone.





Ingredienti:

1 kg di anguria, privata dei semi
100 gr di zucchero
80 gr di amido
Fiori di gelsomino





Per decorare:

pistacchi
cioccolato fondente
cannella in polvere



Far fondere i fiori di gelsomino in un poco di acqua.

Frullare o passare al setaccio l'anguria privata dai semi, lo zucchero e l'amido. Porre il tutto in una pentola e far bollire per circa tre minuti. Aggiungere l'acqua al gelsomino. Mescolare e riempire delle coppette da poi riporre in frigo. Decorare con pistacchi tritati, cannella in polvere, scaglie di cioccolato e qualche fiore di gelsomino











English please - Gelo di Mellone





This is a typical Sicilian summer dessert from Palermo. In the local dialect Mellone is Anguria in Italian, which means Watermelon.

Once it was considered a humble dessert but now it has become part of typical Sicilian dessert recipes ironically the reserve of the rich.
Although its preparation is very easy it creates a really beautiful cromatic effect.


It's served in cups chilled for a couple of hours at least or perfect for filling a baked tart case.





Ingredients:

1 kg watermelon
100g sugar
80g cornstarch
Jasmine flower



To decorate:

chopped pistachios
cinnamon powder
chocolate shavings
some jasmine flowers



Infuse the jasmine flowers in a pot with a bit of water. Heat for a few minutes and then leave to infuse until cold. Put the seedless watermelon in a mixer with sugar, cornstarch and mix. Pour the mixture in a pan and reheat until it reaches boiling point. Then let it boil for three minutes. Add the jasmine water. Chill for a couple of hours and serve it in cups or you can use to fill a baked tart case. Finish off with chopped pistachios, cinnamon powder, chocolate shavings and some jasmine flowers.

58 comments:

lenny said...

Oggi pomeriggio in qualche ritaglio di tempo lo provo: è l'ideale contro il caldo torrido.
Bacioni

Monique said...

la voglio provare!!viene tipo gelatina quindi?l'amido che hai usato è amido di mais vero?baciii

Chocolat said...

Ne ho sentito parlare ma non lo ho mai provato. Una domanda dove li trovo i fiori di gelsomino. Se aggiungo una goccia di olio essenziale di gelsomino e' lo stesso ? Grazie.Chocolat.

Sere said...

Il mio frutto preferito insieme all'ananas! Non ho mai provato a mangiarlo in modo diverso dal solito... questo gelo mi piace da morire!
UN BESO

astrofiammante said...

ohiii che bellissima idea, la proverò oggi stesso....ciaoooo e baciiii!!

Ciboulette said...

danielina, ho in progetto (!) di comprare oggi un'anguria enorme con cui cenare nei prossimi giorni.....e provero' il gelo d'anguria, e' da tanto tempo che sono curiosa di spere com'e'!
E poi le tue foto fanno venire sempre troppa voglia.... :))
Un bacione e buna settimana!

eli said...

wow dev'essere delizioso! è troppo da provare! ma ho letto anche crostata o sbaglio?!? adesso vado a rileggermi tutto bene! ciao e buon lunedì, eli

Fra said...

Ciao Daniela! Questo dolce è davvero rinfrescante e dissetante, me ne mangiarei proprio una coppetta dato che nel mio ufficio si stanno toccando già i trenta gradi e io ho la pressione sotto terra
Un bacione grande e buona settimana
Fra

unika said...

che cosa meravigliosa...deve essere bella fresca:-)
Annamaria

Magnolia Wedding Planner said...

ciao tesoro mio! scusami se sono latitante in questi ultimi tempi ma è un periodo de fuego !
ti scrivo prima possibile , mi sei mancata tantissimo!!
lo sai che ti penso di continuo!
Grazie di esserci!
bacione
Silvia
:-P buona l'anguria!!

Claudia said...

EVVIVA,
il gelo di mellone in spagna olè
brava dani :*
buono e fresco
@->--

campo di fragole said...

Lenny - ciao! Il Gelo di anguria mi ha sempre stuzzicato... e' una maniera diversa di utilizzare l'anguria, credo l'unico frutto che di solito mangiamo al naturale.

Monique - si viene tipo gelatina. All'inizio, dal nome credevo venisso fuori come una granita...poi dopo aver visto l'amido ho cpaito che era una gelatina... io non vada pazza per questo tipo di preparazione pero' devo dire che il Gelo non e' male specie se si hanno a disposizione i fiori di gelsomino...

Chocolat - io ad essere sincera i fiori non ce li ho messi perche' non li ho trovati. Questa pianta si trova in molti giardini, se hai qualche amico con un giardino a disposizione sicuro che ce l'hanno questa pianta, e' una rampicante abbastanza comune. Comunque per l'olio essenziale credo vada bene, devi solo accertrti che sia commestibile, per uso alimentario.

Sere - bellissima ciao! L'anguria credo che sia il frutto dell'estate per eccelenza cosi' fresca e dissetante! Io ci ho fatto anche un'altra cosina per il prossimo post ;) Un bacione anche a te :**

Ciao astro- sii, sii provala, vedrai e se hai i fiori di gelsomino sono sicura che perlomeno il sapore ti sorprendera' ;)

Ciboulette -Il nome e l'aspetto parlano da se'. E' un dessert fresco anche se io non impazzisco per le gelatine....comunque e' diverso... Un bacione e buona giornata!

Ciao Eli - sii, sii hai letto bene, con il Gelo si puo' farcire una crostata. DEvi solo cuocerla in bianco, rivestita con carta forno e poi riempita con fagioli o riso o con le famose palline di ceramica per la cottura in bianco. Dopodiche' una volta cotta e reffreddata si puo' farcire con il Gelo io pezzetti di cioccolato, la cannella e i pistacchi triturati :)

Fra carissima! Ma sai che qui oggi fa anche un po' freddino? Il cielo e' coperto e tira un venticello....
Ti augura una buonissima giornata :**

Ciao Annamaria - e' un dessert particolare, se ami le gelatine sicuro non ti deludera' :** Un abbraccio carissima

campo di fragole said...

Silviuccia cara!!! Ma che dici?? Non ti devi scusare... so quanto sei occupata e poi con sto' caldo.... Io non sto molto collegata, poi da quando sono ritornata, a parte il caldo, ho una marea di cose da sbrigare.
Anche io mi dico sempre che ti voglio scrivere e poi, poi si fa tardi... Comunque tu non ti preoccupare basta il pensiero e poi ogni tanto ci "vediamo" sui nostri blog! Ti mando un forte abbraccio e ti auguro una bellissima giornata, piena di cose positive :****

Cla, tesoro eh volevo proprio sapere che ne avresti pensato! Quando vengo pero' voglio provare l'originale!!! Un abbraccio dolcissima ***

enza said...

io ti adoro...hai postato uno dei mie dolci preferiti!!!!
e poi vorrei chiederti il permesso di postare anche io la mia versione...
come sta il tuo papà? spero in una notizia positiva.
Un abbraccio enorme.

Saretta said...

sicilia mon amour!!!!che bontàààààààààà Daniiiiiiii!
Un abcione ebuona settimana!Spero che si sia sitemato tutto in famiglia..
saretta

Mariluna said...

Ciao Fragolina cara...mai provata questa ricetta ma credo che aspettero il mio soggiorno calabrese per farla...qui é fresco oggi piove...uff...una metà della francia é "nordica"...com'é che non si trovano li' proprio in spagna questi pomodori...tutto cio' che é giallo qui viene importato dalla spagna come l'anguria Per esempio...dolcissima...ti abbraccio e buona giornata:))

campo di fragole said...

Enza cara posta posta ma che aspetti!!?? Una siciliana doc come te DEVE farci avere la sua versione. Il mio papa' e' in fase dia ccertamenti ancora, grazie per chiedere :)

SAretta si tutto stabile, grazie :)
Un bacione e buona giornta anche a te!

Mariluna cara, so benissimo che fuori arrivano cose che noi qui in Spagna non ci immaginiamo nemmeno. I famosi peperoni gialli vanno in Inghilterra, in qualsiasi supermercato inglese ma qui ti posso assicurare nemmeno l'ombra e cosi' pure per i pomodori gialli e via dicendo.
La Spagna in fatto di verdure ed ortaggi e' abbastanza monotona.... non me ne vogliano gli spagnoli o gli spanglofili ma e' un fatto che il comunissimo basilico si trova solo in alcuni supermercati in quelle odiose bustine, insuffucienti per fare un buon pesto. al mercato c'e' solo un banco che ne vende, per esempio...
Qui a Girona vendono vari tipi di pomodori autoctoni che sono una vera belleza sia per gli occhi che per il palato e presto ne faro' un post, perche' veramente ne vale la pena.... Verdure a foglia solo bietole, enormi giganti, spinaci anche questi giganti e poi qualche tipo di lattuga e basta. Peperoni rossi grandi, verdi quelli piccolini che si chiamano del "padron" e quelli che qui chiamano "italiani" sono lunghi e stretti, melanzane tutto l'anno, zucchine tutto l'anno, cipolle, cetrioli, ravanelli, cavoli, verdi e bianchi, verza, fagiolini verdi non di quelli fini fini e quelli piatti, fagioli solo bianchi e qualche volta rossi. Questi prodotti si trovano tutto l'anno...
Evvabene ho fatto pure la lista della spesa :D he, he,he
Un bacione carissima :**

twostella il giardino dei ciliegi said...

Tagliando l'anguria l'altra settimana ci ho pensato, ma non avevo la ricetta. Grazie per aver postato telematicamente al momento giusto!!!! Buona settimana!

panettona said...

ciao cara, tutto ok???
questo gelo è deliziso e con questo caldo ne avrei davvero bisogno ...
un bacio!

Lo said...

tesorissimaaaaaaaaaaa come stai??? deve esser ebuono questo gelo...di melllllllone...ahahah mai provato...l'anguria per me è così...non si può cucianre...se magna e basta!!! ne sono golosissima!!! un abbraccione

Alex e Mari said...

Questa la provo di sicuro, magari anche con il melone (o sto dicendo un'eresia???)
Qui ha rinfrescato un po' e si respira. Ci voleva proprio... posso riaccendere il forno :-)
Un abbraccio cara, Alex

Precisina said...

Ne avevo sentito parlare da una siciliana doc...vederlo è stato folgorante!!!

Morettina said...

Gooooood!!!!!
^_^

enza said...

daniela posso rispondere io?
il termine gelo e anche gelato in sicilia indica proprio tutte le preprazioni che prevedono un liquido a cui va aggiunto dell'amido e lo zucchero aromatizzando poi la crema in vario modo.
Esiste il gelo di limone e il gelo di caffè oltre al notissimo gelo di melone.
il principio è che la base deve appunto essere perfettamente liquida.
e adesso questo appunto lo inserisco anche sul mio post.
che meraviglia questi scambi.
grazie daniela!

mamma3 said...

Come mi piace questa ricetta! Devo assolutamente provare a farla a casa, il tempo solo, di trovare un bel cocomero maturo! Elga

campo di fragole said...

Twostella - vedi che ci scambiamo pure i pensieri per via telepatica??? :D

Panettona dolcissima - qui ha rinfrescato pero il Gelo ci sta ugualmente bene nelle panciuzza :D

Lo - aspetta il prossimo post altro che anguria nature :)

Alex idea stupenda!! Io mi sono attenuta al classico (o sto dicendo un'eresia pure io???)


Precisina- eh si sia il nome che l'aspetto sono accattivanti!

Morettina grazie ;)un bacione

Enza mia salvatrice!! Bravissima hai illuminato anche me!! Mi chiedevo se Gelo stava per gelatina o gelato....Grazie a te ;)
Un bacione :*

Ciao Elguccia tesoro :) prova prova, vedrai... ti consiglio di trovare i fiori di gelsomino che danno quel tocco che a me e' mancato... e poi tante scagie di cioccolato, non solo in superficie ma dentro cosi' da sembrare i semi del cocomero :*** Bacioni

emilia said...

Quanto mi piace l'anguria !!! In tutte le salse...ho provato a farlo ma non avevo i fiori, buono ma poco odoroso. Dovro' riprovare, baci.

Claudia said...

Dolcedanidani al gelo di mellone :)
vieni a ritirare il tuo premio spagnolo olè
:*
cla

salsadisapa said...

oh, qui si impara sempre un sacco... fra il post e i commenti è uno spettacolo! :-D ciao dani!

campo di fragole said...

Emilia - anche io non avevo i fiori... e credo che siano indispensabili ;)

Claudia tesoro - perche' mi vuoi far intenerire questa mattina??? Mi sono alzata con il piede sbagliato e tu mi vuoi addolcire?
:) ti abbraccio

Salsa - grazie ;) felice che ti piaccia :P - Un bacio

Gabriella said...

che buono, anche mia mamma lo fa ogni estate!

Claud said...

Ho ricordi fantastici di questo dolce... una conoscente siciliana organizzo un raduno di amici un 15 luglio (rovente) di molti anni fa e io rimasi incantata da quanto era bello il dolce!

Pippi said...

Buonissimo non l'ho mai mangiato ma mi sembra perfetto come dessert per una cena estiva! l'unico problema sono i fiori di gelsomno.......... un bacio Pippi

Cookie said...

Ciao Dani, che bei colori, chissà che sapore!! Adattissimo per queste temperature!

morrison said...

Salve a tutti, io ho sempre usato i tuoi stessi ingredienti, compreso il gelsomino, diminuisco soltanto la dose di amido per litro di succo d'anguria e cioè 70 gr., la cosa che mi lascia perplesso è il tempo di cottura, ho sempre utilizzato il sistema della crema pasticcera, e cioè mescolare di continuo fino a quando il composto non si addensa... leggo che lasci bollire per solo tre minuti, mi sa che dovrò provare, con il caldo che fa stare accanto ai fornelli per più di tre minuti è una vera impresa... ciao a presto

Lalla said...

bravissimaaaaaaaaaaaa come sempre!!!!
un bacione grosso grosso lalla

campo di fragole said...

Gabriella - e' un dessert veramente estivo e mette allegria!! ;)

Claud- quando l'ho visto in internet non ho saputo resistere... mi sono messa subito all'opera.... anche nella ricerca dei fiori di gelsomino :D

Pippi - in Italia questi fiori sono molto comuni nei giardini e sui terrazzi, e' una pianta rampicante... sicuro se guardi in giro qualcuno ce li avra' ;) Baci

Cookie - da provare....

Ciao Morrison! In effetti andrebbero bene anche 70 g di amido, se per me io ne metterei anche di meno... non mi piace molto e non vada pazza per le gelatine, ho seguito solo le indicazioni di una ricetta trovata in internet. Per quanto riguarda i tre minuti di bollore mi riferisco a quando inizia a bollire bisogna aspettare poi tre minuti. A me ha iniziato a rapprendersi prima dei tre minuti.... Dal momento che lo metti sul fuoco fino al momento che rapprende passano piu' di tre minuti... non so se riesco a spiegarmi.... Io ho mescolato, mescolato e poi quando ha iniziato abollire l'ho dovuto allontare dal fuoco e poi rimettterlo perche' le bolle erano troppo grandi e mi sarei pure scottata....

Lalla - ciao e grazie!! Tanti baci anche a te :**

eli said...

ciao! puoi passare da me a ritirare un premio? ciaoooo, eli

Marco Savona said...

SPETTACOLARE! Anche io stasera corro a comprarla , che l'ultima fetta è andata via ieri sera. Ma stavolta la provo cosi! sperem...

ciaooooooo

val said...

eccomi! grazie per avermi fatto scoprire il tuo coloratissimo blog: prima di tutto proverò il salmorejo che mi hai consigliato!

a presto

Mercè said...

Ha de ser molt refrescant.
Ho provare!!!!

micheblog said...

che buono! sole-mare-sicilia tutto in un bicchiere!

Carla said...

Buongiorno Daniela!
Il gelo di anguria o cocomero non lo conoscevo, bellissimo e poi è facile d fare;)
e vedere tutti questi colori mi mette un' allegria e una voglia di fare.....
Baci CArla

sweetcook said...

Pur essendo siciliana non l'ho mai assaggiato, eppure queste fotine sono intrigantissime, mi sa che mi hai convinta;-)
Ciao Dany.

Firesil85 said...

Ciao Dany come va??tanti bacioni Silvia

enza said...

in sicilia, dove?

miciapallina said...

WOW!
Posso chiederti solo una piccolissima precisazione (se la hanno già scritta sopra mi mozzico le dita!)
Quanto tempo e come fai "fondere" i fiori di gelsomino?
mmmmmmmmmmmmm
Sà di buono già a leggerlo!
Figurati a mangiarlo!

paolo e ana said...

ciao, che ricetta meravigliosa! abbiamo un invito per te!
baci
Ana

Viviana said...

Daniiiiiiiiiii ciaooooooooooooooo!! mi hai colpita al cuore col gelo di mellone! proprio con due elle! sei grandiosa!! un bacio ed un inchino! smaaaackkkk

brii said...

buon pomeriggio dani...
che bella ricetta..ne avevo sentito parlare...che curioso che curioso.
sono d'accordo con salsa..
che bello leggere le ricette e anche i commenti..
si impara un sacco!!
un abbraccio cara e uno fortissimo a tuo papi.
forza!
bacioniii

campo di fragole said...

Silvietta :**

Enza in Sicilia sto vedendo di stare a Catania e
a Trapani e da li fare un po' tutti i giri.... che ne dici?

Miciapallina - i fiori li fai fondere qualche minuto... e come un' infusione. Quando l'acqua e' calda, spegni e lasci
fino a quando si e' raffeddata :)

Paolo e Ana - vengo a vedere di cosa si tratta ;)

Viviana grazie ;) un bacione

Brii - cara un abbraccio e baci, baci :**

silvanausa said...

mia cugina e di palermo e mi parla che quando in estate vieni giu a parlermo si mangia questo gelo di melone buonissimo adesso vedo la ricetta ma l`unica cosa che mi manca e il gelsomino anche se lo trovo qua e molto diverso di q uello dell`italia e sono sicura che il gelsomino e una parte importante per questo gelo spero di trovarlo perche` lo voglio assagiaree

parolediburro said...

Ciao Dany!
Hai ragione,i colori sono bellissimi,mettono allegria!Con questo caldo è l'ideale.
Buon week end!

babi said...

ciao daniela, buona domanica!
sono curiosa di provarlo questo gelo di melone, anche se devo dire che mi aspettavo fosse una specie di granita, invece da quanto ho capito ha una consistenza gelatinosa. io non vado molto d'accordo con le gelatine ma la coppa che hai postato è così bella colorata, fresca, estiva che mi fa venire voglia di assaggiarlo! un bacio

valina said...

qualche anno fa ero in sicilia in vacanza da una coppia d palermitani..quando hanno scoperto che compivo gli anni proprio quel giorno di agosto la signora mi ha preparato una crostata col gelo di mellone...per me era una cosa completamente nuova!che buona!!:-D

valina said...
This comment has been removed by the author.
Cannelle said...

Mmmmmmmmmmmmmm.....D'estate mangio un'anguria ogni due giorni, proverò a gustarlo anche in questo modo o con la crostata.Besos:-))))

Rosa said...

Ma tu non puoi essere spagnola! Confessalo, sei palermitana almeno quanto me! A casa mia il gelo si prepara molto spesso. E' uno dei nostri dessert preferiti nelle torride estati siciliane. Io lo preparo con le tue stesse dosi, però non uso l'acqua di gelsomino. Mi limito a mettere i profumatissimi fiori come decorazione. Che buono! Ottimo anche come ripieno della crostata.
Suggerimento per chi, come me, non usa il frullatore ma passa al setaccio la polpa dell'anguria: io metto amido e zucchero nella pentola e mescolo molto bene le due polveri, poi aggiungo il succo d'anguria e mescolo ancora. Con questo accorgimento non si formeranno grumi.
Provare per credere!
A presto,
Rosa