Thursday, March 06, 2008

MeMe dei 7 segreti

Mi hanno invitata Viviana e Mimmi a raccontare i miei 7 Segreti, segrutucci va...

Le regole sono queste:
• le regole del gioco copierai
• 7 dei tuoi segreti svelerai
• 7 felici vincenti individuerai
• un messaggio per avvisarli invierai
• a consultare il tuo blog li inviterai

Come gia annunciato, tanti segreti non ne ho. Mi considero una persona molto trasparente fin troppo...cosa che negli anni ho scoperto essere un difetto...
Pero' qualche marachella l'ho fatta pure io e quindi:

-Il mio primo bacio l'ho dato ad una ragazza...ehmm l'ho ricevuto e come tutti i primi baci non e' stato un granche'...

- da bambina desideravo moltissimo tenere un gattino pero' a mia madre la cosa non faceva molto piacere...tutte le notti mandavo una preghierina a Gesu' Bambino e a tutti i Santi, per non far torto a nessuno...non si sa mai...Poi un bel giorno che mi viene dal cielo? Una bella quaglia, che diciamo non e' la stessa cosa di un gattino pero'...questa qui era una quaglia addomesticata mica una normale... Fatto sta, che era cosi' brava ma cosi' brava che se la facevi uscire dalla gabbia si metteva a razzolare, beccava, si accocolava al sole e poi alla fine della giornata rientrava da sola nella sua gabbia. Faceva anche le uova che poi, misteriosamente, finiva sempre con rompere lei stessa. Allora Cleopatra, cosi' l'aveva chiamata, sfortunamente per lei...e fortunamente per me, un giorno ricevette una visita. Trovai un bel gattino, anzi una gattina, con tutti gli occhi appiccicati e la madre gatta l'aveva abbandonata. Io contentissima mi misi a farle da madre, le lavavo gli occhi ogni giorno e le avevo fatto anche un biberon. Cleopatra la gatta- beh si perche' anche la gatta si chiamava Cleopatra...oh..a me piaceva sto' nome...era piccolina e dolce e pure innocente cosicche' io la mettevo insieme all'altra Ceopatra nella gabbia. La quaglia cominciava a saltare ad aprire il becco, cervava di uscire pero' niente io le facevo rimanere cosi' per un po'...Un bel giorno Cleopatra la quaglia in una delle sue uscite, razzolate e beccate non torna piu'- sparisce. La cercammo per giorni e giorni, chiedendo pure ai vicini ...Mio padre era convinto che qualcuno l'avesse trovata e portata via perche' era cosi' bella e cosi addomesticata pero' io in fondo al cuore sapevo che era andata via per disperazione....Le volevo bene pero'...volevo solo che uccelli e gatti fossero amici!

- Mio marito l'ho conosciuto a Londra pero' lui viveva in Spagna, a Sevilla, ole'!Durante la mia permanenza londinese conobbi una ragazza sivigliana che lo conosceva pure...Allora una volta tornata in Italia, sta ragazza mi invito' a Siviglia ed io contentissima cosi' avrei pure rivisto il mio M. A lei piaceva e al suo ritorno a Siviglia l'aveva pure visto un paio di volte. Cosi' una volta arrivata le dissi di chiamarlo- perche' io non avevo il suo telefono, non sapevo dove abitasse ,sapevo solo il suo nome... Sta bella amica ...mi disse "niente non e' poi cosi' interessante sai...e' un poco strano"..."ma vabbe' tu fammelo conosce' bene che poi ci penso io"...niente da ffa'. Passai due settimane, noleggiai una macchina, (per fortuna) e me la portai - a 'sta amica- pa' arriba y abajo - cioe' a destra e a sinistra...e alla fine scoprii che la strana era lei. Al mio ritorno in Italia, finsi di essere una sua amica, creai una e-mail fittizia con il nome di quella... e le dissi che volevo parlare con M. perche' dovevo andare a Londra e avevo bisogno di informazioni... e cosi' mi misi in contatto con M. via e-mail. Gli mandai una poesia di Pablo Neruda, perche' tra l'altro stava pure in spagnolo, che io allore non conoscevo...cosi' un po' per confondergli le idee..diciamo...Poi quando seppe chi ero inaspettatamente mi dice che da quando mi aveva conosciuta non mi aveva piu' dimenticato e che si era pentito di non avermi chiesto il mio numero di telefono...Era passato un anno dal nostro primo incontro a londra....passarono due mesi dal successivo e da allora non ci siamo piu' lasciati!

-Beh gli altri segreti li faccio un poco piu' corti...
Da bambina, sempre da bambina, un'amichetta mi invito' al compleanno. Mia madre mi diede pochi soldi...e cosi finii per comprarle della carta da scrivere con le buste, che era molto bella pero' sapevo che a lei che aveva tutto sta roba non le sarebbe piaciuta..cosi' non andai..La mattina dopo non passo' a bussarmi sotto casa, come faceva ogni giorno e non mi parlo' piu', mai piu'...e quando mi vedeva girava con forza la faccia dall'altra parte..io non le dissi mai perche' non andai al suo compleanno...mi sarebbe piaciuto dirle che le avevo comprato un regalo pero' me ne vergognavo...chissa' era troppo semplice per lei...Non ne fui mai capace. Forse dentro di me sapevo che sta' stronza non meritava la mia amicizia...

-Atri segreti non riesco proprio a scovarli...vi posso raccontare ad esempio che mi piace lasciare sempre nelle giacche, giacconi, un po' di soldini, lo faccio a proposito, cosi' quando ritorno a prenderli, mi piace scoprire che ho trovato un piccolo tesoro...faccio finta di essere sbadata anche se mi capita dopo un anno di ritrivarmi con 5 euros per me e' una grande gioia!

- Odio il foie gras, con tutta me stessa, non ce la faccio proprio a mangiarlo...Quando lavoravo al ristorante il proprietario si era messo in testa di fare il foie gras homemade....cosi bisognava pulire i fegatini di pollo (che schifezza!!) uno ad uno. Prima volta quasi vomito...ce l'ho messa tutta eh...Al corso di cuoco se capivano che una cosa ti faceva schifo te lo facevano fare sempre a te! Comunque visto che io c'avevo un'aiutante eh, eh eh, che non e' che mi aiutasse molto tra l'altro...gli cominciai a rifilare sti fegatini e pure se si passava due ore solo a pulire fegatini a parlare e ridere (cioe' a perdere tempo) io ci passavo sopra perche' sti fegatini mi facevano proprio schifo...ed ogni volta che c'era da fare il foie dicevo sempre che non ce l'avevo fatta a farli. Alla fine era vero perche' io li lasciavo per utlimo pero' tutto il menu e la mise en place me la facevo io...

- ho imparato a dire che ho un allergia quando non voglio mangiare qualcosa che non mi piace. Di solito e' una tecnica che utilizzo al ristorante...perche' per esperienza diretta come consumatrice ed indiretta per averci lavorato...se tu chiedi se hanno utilizzato o meno un ingrediente e chiedi se si puo' avere senza, la risposta e' sempre affermativa il risultato pero' e' sempre negativo...ma che ti prendono per idiota...cosi' sono allergica!

Beh sta' cosa dei segreti e' stata un poco duretta chiamo all'appello:Giovanna Gloricetta Marcella Francesca Adina Cannelle Pippi

13 comments:

mariluna said...

Mi sono proprio divertita a leggerti, solo che appena viualizzato il primo punto e poi il secondo, mi sono detta: é meglio che mi faccia un caffé e mi siedo comoda ne avro' per una buona mezz'ora. Lascio anch'io dei soldini nelle tasche é poi é un bel ritrovare. E il foie gras, come te l'odio, immagina me a Natale qui in Francia dove tutti lo mangiano, mi sembra quasi un'obbligo, io scappo sempre.un abbraccio affettuoso Mariluna

ps. BELLO IL NUOVO VESTITO DEL TUO BLOG;

Mimmi said...

Che bella che sei, hai degli occhi molto espressivi!
Io i soldini li scovo sempre nella giacca di mio marito (c'ha 'na testa lui!)

Mimmi said...

Scusa, ho scordato i besos!
Besos!

campo di fragole said...

Mariluna eh, eh, ho cercato di riassumere il piu' possibile pero' la scrittura non e' il mio forte. Grazie per il nuovo vestito. Besos

Mimmi Troppo gentile, mi fai arrossire...Besos

Uvetta said...

Bella storia quella tra te e il tuo amore, sono stata a Siviglia l'anno scorso e immagino il tuo gironzolare per la città tra viuzze e ponti bellissimi! chi la dura la vince!! besos

Cannelle said...

Bello leggere di te! Cercherò di fare il meme appena posso.Grazie!

Voglio ringraziarti anche per aver partecipato alla realizzazione del nostro fantastico pic nic coi tuoi fishcakes!.

Bacioni!!!
A presto

max - la piccola casa said...

hai ragione, se l'amica - ex amica si è comportata così sicuramente non ti meritava come amica.

complimenti per il blog!

Viviana said...

sei stupenda sei!!!! :D
che meraviglia la storia del vostro amore!!! :D quando si dice che per amore si fanno follieeee!!!
sai che mia suocera è convinta che io sia allergica ai formaggi perchè dop oaver mangiato 8 portate ho scoperto che è l'unico modo per avere pietà?? aha ha h
smaaaaackkk

campo di fragole said...

Uvetta Proprio cosi', chi la dura la vince...penso che sia il mio motto...nella mia vita tutto e' stato un persistere...
Cannelle il tuo pic-nic e' stato un successone! Complimenti
Ciao Max di amici non amici durante il mio lungo percorso ne ho incontrati molti...e' il prezzo che si paga quando si cerca di essere sempre se stessi...
Viviana Grazie! Grazie!! Le amiche mi dicono che in amore sono stata fortunata...io sempre rispondo che gli eventi bisogna provocarli; no? Bacioni

Francesca said...

cara, ti ringrazio molto dell'invito, ma in questo periodo ho la testa presa da molti impegni, e per questa volta passo. Grazie comunque di avermi pensata :-)

Francesca

Claudia said...

ma che graziosa che sei!
anche molto divertente,la storia dei fegatini poi mi ricorda la mia prima volta alle prese con la pulitura del polpo, quando ho dovuto togliergli gli occhi...che schifezza
ahahah
bella storia d'amore
:*
Cla

marcella candido cianchetti said...

ti prego no non è il mio genere e ho detto a tutti no non ti offendere! se ho capito bene abiti in spagna ed sicuramente non troveraui il caffè passalacqua che è napoletanissimo e buonissimo e ancora non reclamizzato è x questo che è buonissimo comunque lo trovi on-line ciao dimenticavo la migliore miscela è la messico ma io amo l'alambra e costa pure meno

giulia said...

Ciao! finalmente un po' di tempo per curiosare nel tuo blog :)!!!
I tuoi segreti sono molto carini e spiritosi!!! Cleopatra poi è davvero un bellissimo nome! E la storia d'amore una favola ;)
Ciao ciao giulia