Thursday, February 28, 2008

MeMe sulla cucina regionale

Felicissima rispondo ad un invito ricevuto da Mariluna sulla classifica della cucina regionale.

A pensarci bene amo tutta la cucina del mio BelPaese, non ho dubbi, e da quando vivo fuori, ne apprezzo anche tante altre cose di cui non ne ero consapevole prima.

La Campania merita il primo posto! Come potrei non premiarla, io che sono una gran patita, fissata della pizza. In Italia ero capace di mangiarne un pezzo al giorno! La pizza con le scarole, merita una menzione a parte come anche le pizza fritta! Adoro la mozzarella di bufala, sono arrivata anche a sognarmela di notte, credo che sia il prodotto gastronomico che piu' mi manca dell'Italia. Dove sono nata io ci sono dei caseifici che hanno le bufale nel retro e ti vendono la mozzarella bella calda calda. La parmigiana, molti pensano che sia un piatto tipico del nord...anche Jamie Oliver c'e' cascato,(l'ha messo nel suo libro) e' il mio piatto preferito per eccellenza. Il gatto' di patate. Gli gnocchi di patate, gli gnocchi alla sorrentina. I purpetielli affogati. Gli spaghetti con le vongole. Il capitone fritto. I friarelli. I dolci tipici come le sfogliatelle, il baba', la pastiera.

La Sicilia, una terra bellissima che purtroppo non ho avuto ancora l'occasione di conoscere e degustare personalmente. E' una cucina in cui mi riconosco moltissimo, chissa' per l'abitudine di mescoalre il dolce con il salato. Metto le acciughe e le uvette dappertutto! Adoro la ricotta salata, la pasta alla norma, i dolci con la ricotta, la cassata, i cannoli, lo zibibbo, mi piacerebbe molto provare il couscous e tutte le pietanze di questa meravigliosa regione.

Liguria. Sono stata l'anno scorso ed e' stata una scoperta dietro l'altra! A parte il pesto buonissimo! La farinata condita in tutte le maniere, i pansoti con salsa di noci, le trenette di castagne buonissime. Ed un vino che provai al corso di Sommelier, il Pigato.

L'Abbruzzo - Sono nata a confine tra Abbruzzo e Campania ed il dialetto cosi' come la cucina risultano fortemente influenzati da entrambe. Gli spaghetti alla chitarra,l'agnello, quello buono di montagna con le patate, o cacio e 'ova, le l'sagne, sono i tagliolini fatti solo con acqua e farina, senza uova, condite con i fagioli. Mia madre me li faceva spesso, buonissimi hanno per me il sapore dell'infanzia delle cose semplici e genuine. La polenta, che li si condisce gia' durante la cottura.

Il Trentino Alto Adige altra regione che amo moltissimo cosi' come la cucina! Gli strangolapreti con il burro fuso, la polenta di patate, le zuppette con le erbette, lo strudel, la torta di fregoloti.

Ringrazio molto Mariluna per avermi fatto fare questo tour gastronomico anche se solo con l'immaginazione ed i ricordi.

Mi piacerebbe sapere che ne pensano Elena, Viviana , Kja Daniela e naturalmente chiunque ne abbia voglia. Besos

11 comments:

Giovanna said...

se ti decidi per una vacanza in Sicilia fa una capatina a Lampedusa, ti farò assaggiare il miglior cous della tua vita!!! Quello di mia madre!!

Viviana said...

fragolina grazie per avermi invitata!! sono un po' indietro ed ho due meme arretrati ma giuro che lo faccio!! :D
w il couscoussss!!! :D

campo di fragole said...

Giovanna non mi tentare perche' io sono imprevedibile...potrei stare gia volando direzione couscous "lampedusiano".... Se vengo da quelle parti (spero prestissimo) te lo faro' sicuramente sapere! Besos- Auguroni per il tuo blogcompleanno!

Viviana carissima , aspettiamo tue notizie...appena puoi, sara' una gioia leggerti! Adesso corro che ho la lezione di catalano...uhh mamma mia!Besos

LUVAZ said...

Ho appena finito di mangiare carote all'insalata, un filetto di platessa di marca (non la dico per non fare pubblicità) e un pò di caciottina fresca al peperoncino...ma leggendo sto meme non mi sono sentita affatto disgustata, anzi!E' che sono così orgolgiasa delle mie origini (napoletane) e così soddisfatta della mia cucina tradizionale. Poi mi chiedo come abbiamo potuto rovinare tutto ciò?C'è ancora speranza per la nostra bellissima terra? Un'amica ha appena partorito, è da più di nove mesi che non mangia la mozzarella.Si teme che possa essere avvelenata dalla diossina, visto lo scempio che hanno fatto nell'agroaversano dove pascolano le bufale. C'è un interessante studio epidemiologico della regione campania con le asl di riferimento, potete trovare info qui http://www.aslcaserta2.it/news.
Scusate se vi ho angosciate un pò!

marcella candido cianchetti said...

buon fine settimana

Mariluna said...

Qunado si leggono queste meraviglie gastronomiche, come si fà a non amare l'Italia anche chi non é Italiano come noi? Oltre che, naturalmente, ai meravigliosi posti da visitare per provare sempre la stessa identica voglia di ritornarci.Baci Mariluna

campo di fragole said...

Luvaz cara,mi hai fatto preoccupare un po' con sta' cosa della mozzarella...ma comunque non so cosa sia successo esattamente pero' penso che se uno compra la mozzarella sempre nello stesso posto non dovrebbero esserci pericoli per la salute no? Almeno spero. Andro' subito a leggere questo studio che hai linkato. Buon fine settimana!

Marcella Grazie!Buon fine settimana anche a te. Besos

Mariluna ma io sono italiana!! Vivo in Spagna solo da 6 anni! Ma non sei italiana anche tu?

dolcienonsolo said...

Devi venire ad assaggiare anche la cucina calabrese, intanto prova il riso al forno...
Grazie per aver fatto visita al mio blog.
Buona domenica

campo di fragole said...

Ciao Dolcienonsolo Io sono un'innamorata di tutto il sud Italia, della gente e della cucina ovviamente. Tante volte mi sono ripromessa di venire giu' in Calabria...spero di farlo presto! Besos

LUVAZ said...

Scusa non volevo fare terrorismo!!!!ma è bene che si sappiano certe cose. INfatti è uscito nelle sale UN DOCUMENTARIO Biutiful countri (l'errore di spelling è voluto)che spiega un pò la situazione in cui versa la zona dell'agroaversano, descrivendo il processo, illegale, di smaltimento di rifiuti tossici nelle aree di riferimento.Penso che
di allevatori di bufale conscienziosi e produttori di mozzarella onesti ce ne saranno( spero) che garantiscono un prodotto sano....
Uno, almeno per le operazioni di marketing che fa, è di Battipaglia si chiama Vannulo, l'ha citato pure cavoletto in un suo post. La sua mozzzarella, come lo yogurt fatto con latte di bufala, sono deliziosi...

campo di fragole said...

Luvaz non ti preoccupare..hai fatto bene a parlarne. Mi dispiace solo che in Italia saltino fuori solo brutte cose...vivendo all'estero ti posso assicurare che di malfatte ce ne sono ovunque...anche di quelle sulla salute eh. Qui in spagna ci sono molti invalidi a causa dell'olio dell'oliva e sta' cosa io l'ho saputa solo perche' sono venuta a vivere qui e me l'ha detta mio marito che viveva qui gia' da anni....io in 6 anni che sono qui l'ho sentito solo una volta...Con questo non voglio dire che non si devono far sapere certe cose, mi piacerebbe solo che gli Italiani avessere un poco piu' di autostima e orgoglio eh si' che la finissire pure di fare i mafiosi! ciao e grazie per le informazioni che ci hai dato. Un beso!